Salta al contenuto
miniatura articolo
“La scuola che vorrei” Convegno capovolto

Il Convegno capovolto -la scuola che vorrei-” è un incontro in plenaria tenuto esclusivamente da studenti, che stiamo supportando da circa 2 mesi.
Si tratta di 50 ragazzi che in vario modo ci racconteranno qual è la scuola che vorrebbero. Un evento “zero” che vuole dare il via ad una serie di incontri in cui i comparti genitori/insegnanti/dirigenti/alunni inizino a dialogare e a capirsi un po’ di più.

La Scuola purtroppo sta passando momenti bui: c’è demoralizzazione, stanchezza, inedia un po’ su tutti i fronti. Iniziare a parlare di come ci si sente, ed ascoltare chi lo vuole raccontare, può, a nostro avviso, servire tantissimo. Al termine del convegno, che vedrà anche due ospiti di eccezione, due motivatore fantastici, Marcello Riccioni e la maestra e scrittrice Cinzia Pennati si terrà uno spettacolo teatrale per il quale è necessaria la prenotazione, tenuto da altri 12 studenti (aiutati a creare il loro personale testo), che ci racconteranno come vivono la scuola e la vita❣️.

locandina convegno capovolto

Come è nato il progetto

L’evento si intitola “La scuola che vorrei” ed è un progetto co-finanziato dal bando regionale ATS Giovani che mira a porre al centro dell’esperienza gli studenti, nell’innovativa modalità di espressione del “convegno capovolto”, allo scopo di dar voce a chi vuole vivere la scuola come parte attiva del processo di educazione, formazione ed istruzione culturale.

Nella fase prodromica si è svolta la formazione di 50 giovani di età compresa tra gli 11 ed i 19 anni, attraverso una serie di incontri mediati da professionisti nel settore psico-pedagogico, al fine di realizzare un convegno in cui siano proprio gli studenti ad essere relatori e presentino 6 interventi pubblici. La formazione è stata attivata dai primi di aprile, mentre il convegno finale e lo spettacolo teatrale verranno prodotti sabato 28 maggio presso l’aula magna del Polo Universitario di Imperia.

Il Convegno Capovolto!

Il focus delle 6 relazioni sarà esprimere i loro desiderata sulla scuola, contestualizzandoli e dando suggerimenti pratici. Inoltre, sarà messo in scena di uno spettacolo teatrale tratto da “L’appello” di Alessandro d’Avenia, a conclusione, anche in questo caso, di un percorso formativo con un regista teatrale, volto a mettere in luce la relazione tra discenti e scuola.

Sarà un evento unico, che speriamo attragga non solo i genitori ed altri studenti, ma soprattutto i docenti ed i dirigenti scolastici della provincia!
Coinvolgeremo tutti gli istituti della Provincia, affinché si crei un confronto propositivo, finalizzato al miglioramento dei rapporti tra le varie parti della Scuola. E’ nostra intenzione, infatti, creare un effetto volano e far sì che si organizzino a seguire altri eventi di confronto tra il comparto Scuola ed il comparto Famiglia.

Nella giornata di sabato, presenzieranno come testimonial il prof. Marcello Riccioni di Brescia, docente di scuola secondaria di primo grado, membro dell’Associazione Emapesciolinorosso (attiva da anni sul territorio nazionale per la prevenzione dell’uso di droghe), autore di vari libri e grande motivatore, nonché l’insegnante genovese di scuola primaria Cinzia Pennati, scrittrice di narrativa per adulti e infanzia.

Abbiamo richiesto ed ottenuto il patrocinio del Comune di Imperia (settore Scuola e Servizi Sociali) e della Asl1 Imperiese.
Vorremmo che i ragazzi che hanno trovato il coraggio di esporsi al pubblico e raccontarsi, potessero essere ascoltati da coloro che, insieme ai genitori, dovrebbero avere più a cuore il loro futuro!

Per informazioni e prenotazioni:
329 7786447
aga.imperia@gmail.com

Ag@ Propone...Manifestazioni ed eventi

ConvegniScuole

Articoli recenti